Le iscrizioni a questo evento sono chiuse


Titolo:MEETING MULTIDISCIPLINARE PER I TUMORI CUTANEI
Codice Ministeriale:33-218418 Codice Interno:33-218418

Date

Data Inizio:2019-03-11 00:00:00.0
Data Fine:2019-12-31 00:00:00.0

Descrizione

Il meeting multidisciplinare per tumori cutanei ha il compito di discutere casi clinici di pazienti affetti da tumori cutanei (melanoma cutaneo, tumore a cellule di Merkel, Tumore di Spitz, Tumori di origine epiteliale, spinocellulari, basaliomi), al fine di definire il percorso diagnostico-terapeutico migliore per ciascun paziente. Tra i casi di tumori cutanei più frequentemente discussi ci sono: • Il melanoma cutaneo che è un tumore maligno che origina dai melanociti, cellule che sono normalmente presenti nella pelle e ne determinano il colore. Il 90% dei melanomi si manifesta per l’appunto sulla pelle; il rimanente 10% può originare in altre sedi, ad esempio nell’occhio, nelle meningi e nelle mucose di naso, seni paranasali, bocca, vagina e ano. Il 70% dei melanomi della pelle origina dalla trasformazione di un neo preesistente, il rimanente 30% compare su cute apparentemente sana. L’incidenza del melanoma è in aumento progressivo in tutto il mondo, tanto che negli ultimi venti anni il numero di casi è addirittura raddoppiato. L’età maggiormente a rischio è quella compresa fra 25 e 50 anni; il tumore è leggermente più frequente nelle donne. Nei maschi si localizza preferenzialmente al tronco mentre nelle femmine è più frequente a carico degli arti inferiori. Esiste una correlazione tra esposizione breve e intensa ai raggi solari e l’insorgenza di melanoma, soprattutto in soggetti con pelle e occhi chiari. Altri fattori di rischio sono: • una storia personale di melanoma • la presenza di molteplici nei, congeniti o acquisiti • l’appartenenza a una famiglia in cui si è già manifestato il melanoma • facilità alle ustioni solari • presenza nella pelle di molti nei • Il tumore a cellule di Merkel è una forma molto rara di neoplasia neuroendocrina a insorgenza cutanea. I fattori che possono aumentare il rischio di carcinoma a cellule di Merkel sono: ? luce naturale o artificiale. Essere esposti alla luce ultravioletta, come la luce che proviene dal sole o da lettini abbronzanti, aumenta il rischio di carcinoma a cellule di Merkel, che per la maggior parte appare sulla superficie della pelle spesso esposta al sole. ? sistema immunitario indebolito. Persone con sistema immunitario indebolito – incluse quelle con infezione da HIV o quelle che assumono farmaci che sopprimono la risposta immunitaria – hanno maggiori probabilità di sviluppare il carcinoma delle cellule Merkel. ? storia di tumori della pelle. Il carcinoma a cellule di Merkel è associato con lo sviluppo di tumori della pelle, come ad esempio a cellule basali o carcinoma a cellule squamose. ? età più avanzata. Questo tipo di cancro è più comune nelle persone di età superiore ai 50 anni, anche se può verificarsi a qualsiasi età. ? colore della pelle. Il carcinoma a cellule di Merkel si presenta di solito in persone che hanno un colore chiaro della pelle. I moderni protocolli di diagnosi e cura del Melanoma, richiedono lo sforzo congiunto di numerosi specialisti, quali Chirurghi, Oncologi, Radiologi, Medici Nucleari, Radioterapisti, Patologi, Biologi Molecolari, Farmacisti e Psicologi. La necessità di coordinare questa attività multidisciplinare, al fine di stabilire ed ottimizzare i percorsi diagnostico terapeutici dei pazienti affetti da melanoma afferenti alla nostra struttura, ha fatto nascere l’esigenza di organizzare un’attività strutturata che prevede l’individuazione dei casi clinici che vengono discussi collegialmente, con particolare attenzione dedicata all’analisi della diagnostica per immagini, e dei reperti anatomopatologici. La discussione multidisciplinare riveste un ruolo chiave nel definire le procedure diagnostiche più appropriate ed efficaci (con utilizzo razionale ed efficiente delle risorse tecnologiche diagnostiche disponibili) e nel formulare un piano terapeutico condiviso, talvolta complesso, secondo i principi dell’approccio individualizzato al singolo paziente, con aderenza alle linee guida più aggiornate. Attraverso incontri settimanali sarà possibile un confronto diretto tra tutti i professionisti, al fine di poter pianificare ottimali programmi di sorveglianza/intervento personalizzati, sulle necessità del singolo paziente, alla luce delle più recenti scoperte scientifiche, aggiornamenti in letteratura e/o nuove proposte terapeutiche.

Informazioni Generali

LuogoPADOVA
Dettagli luogo:Istituto Oncologico Veneto IRCCS, Via Gattamelata 64
Crediti:39.0
Quota:€ 0.0
Totale Ore:30
Tipo Formazione:Formazione sul campo
Tipo Evento:Regionale
Obiettivo Formativo:Documentazione Clinica. Percorsi clinico-assistenziali/diagnostici/riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura
Numero Partecipanti:20

Professioni e Discipline interessate

Medico chirurgo: Scienza dell'alimentazione e dietetica , Direzione medica di presidio ospedaliero , Organizzazione dei servizi sanitari di base , Medicina subacquea e iperbarica , Cure palliative , Privo di specializzazione , Medicina di comunità , Epidemiologia , Medicine alternative , Psicoterapia , Audiologia e foniatria , Dermatologia e venereologia , Cardiologia , Angiologia , Allergologia ed immunologia clinica , Genetica medica , Gastroenterologia , Endocrinologia , Ematologia , Malattie infettive , Malattie dell'apparato respiratorio , Malattie metaboliche e diabetologia , Geriatria , Medicina interna , Medicina termale , Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza , Medicina fisica e riabilitazione , Nefrologia , Neonatologia , Medicina aeronautica e spaziale , Medicina dello sport , Oncologia , Pediatria , Neurologia , Neuropsichiatria infantile , Reumatologia , Psichiatria , Radioterapia , Chirurgia generale , Cardiochirurgia , Chirurgia pediatrica , Chirurgia maxillo-facciale , Chirurgia toracica , Chirurgia plastica e ricostruttiva , Ginecologia e ostetricia , Chirurgia vascolare , Oftalmologia , Neurochirurgia , Otorinolaringoiatria , Ortopedia e traumatologia , Anatomia patologica , Urologia , Biochimica clinica , Anestesia e rianimazione , Farmacologia e tossicologia clinica , Laboratorio di genetica medica , Medicina trasfusionale , Medicina legale , Medicina nucleare , Microbiologia e virologia , Neurofisiopatologia , Neuroradiologia , Patologia clinica (laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologia) , Radiodiagnostica , Igiene, epidemiologia e sanità  pubblica , Igiene degli alimenti e della nutrizione , Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro , Medicina generale (Medici di famiglia) , Continuità  assistenziale , Pediatria (Pediatri di libera scelta)
Psicologo: Psicologia , Psicoterapia
Farmacista: Farmacia ospedaliera , Farmacia territoriale
Biologo: Biologo
Infermiere: Infermiere

ATTENZIONE: COMUNICAZIONE RISERVATA A CHI HA RICEVUTO UNA SPONSORIZZAZIONE PER PARTECIPARE A QUESTO CORSO

Ogni professionista sanitario reclutato direttamente dagli Sponsor - all'atto della partecipazione all'evento formativo - deve consegnare una copia dell'invito o una dichiarazione sottoscritta attestante l'invito, con firma autografa e leggibile unitamente ai propri dati anagrafici (codice fiscale, nome, cognome, libero professionista/convenzionato/dipendente, professione, disciplina, nome Sponsor).


Al fine di ottemperare alle attuali disposizioni, il partecipante dovrà compilare l'autocertificazione (Per scaricare l'autocertificazione Clicca qui ) nella quale attesterà di non aver raggiunto il limite massimo di 1/3 dei crediti formativi (50 crediti) ricondotti al trienno di riferimento acquisibili mediante reclutamento diretto dello Sponsor. Al momento dell'iscrizione, tale dichiarazione dovrà essere inviata via e-mail al seguente indirizzo: formazione@iov.veneto.it

Per scaricare l'autocertificazione Clicca qui